Depilazione Definitiva

Per prenotazioni: 331.1546444

Diodo Laser e luce pulsata

La Luce Pulsata, pur restando una tecnologia ancora all'avanguardia ed efficace, ha delle caratteristiche che la pongono in inferiorità, per quel che riguarda la fotoepilazione, nei riguardi del Diodo Laser.

I VANTAGGI DEL LASER RISPETTO ALLA LUCE PULSATA

Lased diodo

La Luce Pulsata, pur restando una tecnologia ancora all'avanguardia ed efficace e soprattutto versatile potendo trattare anche macchie, acne, teleangectasie e ringiovanimento cutaneo ha, tuttavia, delle caratteristiche che la pongono in inferiorità, per quel che riguarda la fotoepilazione, nei riguardi del Diodo Laser. Vediamo di analizzarne i motivi.  

Il diodo laser  emette solo luce rossa pura con lunghezza d'onda di 808 nm, ideale per colpire più efficacemente il cromoforo melanina.

Invece la luce pulsata emette, tramite il filtro dai 600 nm ai 1200 nm, luce rossastra (arancio, rosso, porpora).

Con i trattamenti di luce pulsata dunque la pelle non si riscalda a sufficienza per mancanza di luce rossa pura.  Altra luce, oltre a quella rossa, viene inutilmente assorbita dalla pelle.

Nel caso del diodo laser invece tutta la luce viene assorbita dalla pelle, trasformandola in calore.

Il pelo e la foto-epilazione

Ciclo pelo

Il pelo è caratterizzato da un proprio ciclo vitale che è possibile riassumere in tre fasi distinte:

Il diverso aspetto dei peli sulle varie zone cutanee del corpo dipende proprio da una differente proporzione di queste tre fasi: sulla testa e nella zona della barba maschile il 70% dei peli è in costante fase anagen mentre il 30% in fase telogen, e questo spiega come mai la lunghezza dei peli di queste zone raggiunge lunghezze particolarmente sviluppate. Nella zona pubica, ascellare e mammaria queste percentuali appaiono invertite, mentre nelle zone dove i peli sono più corti (arti superiori ed inferiori) i peli in fase telogen raggiungono l'80% del totale.

Qualsiasi trattamento estetico di depilazione deve tenere in massima considerazione queste nozioni di base perché l'utilizzo del laser o della luce pulsata è efficace esclusivamente nella fase anagen in cui i bulbi sono pieni di melanina il cromoforo che viene colpito dalla luce (laser o pulsata).